Esce dal carcere e va a rubare in un bar, arrestato marocchino

Modena – Tentato furto al Bar Reiter, in manette uno straniero uscito il giorno prima dal carcere. E’ stata una cittadina residente lungo il viale a notare ieri sera verso le 21 la presenza di due persone intente a manomettere la serranda del Bar Reiter, al civico 59 del viale di Modena. La donna ha chiamato immediatamente le forze dell’ordine e ha fornito alla centrale operativa della Questura le informazioni utili ad identificare i due malviventi, seguendone anche gli spostamenti lungo il viale. Dopo aver desistito dal tentativo di scasso, infatti, i due si sono incamminati verso largo Garibaldi, per poi fare ritorno in senso opposto.

La pattuglia della Volante inviata sul posto ha intercettato le persone che corrispondevano alla descrizione fornita dalla residente sempre lungo viale Reiter all’altezza di via Papazzoni: a quel punto i due si sono divisi e hanno cercato di scappare di corsa per evitare il controllo dei poliziotti. Uno è riuscito a dileguarsi, mentre il secondo è stato bloccato dopo un breve inseguimento, dopo aver per altro gettato in un cestino dei rifiuti un sacchetto.

L’intenzione era infatti quella di disfarsi di una catena di metallo e di un cavalletto da bici, usati poco prima per tentare di forzare la saracinesca del bar, nonchè di una pietra che sarebbe probabilmente servita a spaccatre il vetro della porta di ingresso del locale. Il malvivente è stato identificato in un 30enne marocchino, irregolare sul territorio e gravato da molti precedenti.

Stupisce che soltanto l’altro ieri, il 28 novembre, il nordafricano era stato scarcerato dal penitenziario di Bologna a seguito di un’altra condanna per furto. Da ieri sera è di nuovo in cella in attesa di processo, accusato di tentato furto aggravato in concorso.

www.modenatoday.it

Condividi