Quante Ong hanno scaricato in Italia rifiuti illeciti?

Ovviamente attendiamo il termine delle indagini della Guardia di Finanza di Catania e della Procura di Catania ma – afferma il sen. Roberto Calderoli – se venisse confermato quanto sta emergendo, se il resto verrà accertato, se verrà confermato che la nave Aquarius scaricava sul nostro territorio rifiuti sanitari infetti, si tratterebbe di un fatto gravissimo per i rischi per il nostro territorio e per la salute dei cittadini, e aprirebbe interrogativi inquietanti.

Per quattro anni durante i Governi Renzi e Gentiloni le navi delle ONG hanno scorrazzato liberamente nelle nostre acque e nei nostri porti, praticamente senza controlli, portando centinaia di migliaia di clandestini dalla Libia e dalla Tunisia.
Insieme agli immigrati portavano anche rifiuti illeciti?
E magari altro materiale di provenienza illecita?

Chi per anni ha concesso accesso libero ai nostri porti a queste navi battenti bandiere straniere, senza mai controllarle, oggi deve assumersi la responsabilità politica per gli eventuali reati commessi.
E per fortuna con la Lega al Governo, e con Salvini al Ministero degli Interni, è cambiato il vento nel Mediterraneo, quel vento che da quattro anni spingeva tutte le navi ONG battenti bandiere straniere nei nostri porti e adesso le spinge altrove, in Francia, in Spagna, a Malta.

Perché fino a cinque mesi fa tutte queste navi straniere, Aquarius inclusa, sarebbero venute dritte nel nostri porti e ci saremmo accollati tutti non solo gli immigrati a bordo, ma anche eventuali rifiuti portati illecitamente.

Condividi