Asl Napoli: appalti truccati e corruzione, sei arresti

Corruzione e appalti truccati presso l’Asl Napoli 1 Centro: sei le persone finite agli arresti domiciliari e sequestrati beni per oltre 850mila euro. Questo il bilancio di un’operazione dei finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Napoli, coordinati dalla locale procura della Repubblica.

Gli indagati sono ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione di pubblici ufficiali, alla turbata libertà degli incanti e alla turbata libertà del procedimento di scelta del contraente con riferimento a plurime forniture di apparecchiature elettromedicali.

L’inchiesta ha riguardato le procedure di approvvigionamento di strumentazioni mediche destinate all’ospedale del Mare, nell’area orientale del capoluogo campano, e a ulteriori presidi sanitari dell’Asl Napoli 1 Centro, coinvolgendo personale della medesima azienda sanitaria e facoltosi imprenditori campani. Sono, inoltre, in corso perquisizioni e il sequestro di beni mobili e immobili riconducibili alle società e agli indagati per assicurare alle casse dello Stato gli oltre 850mila euro costituenti l’illecito profitto.  ASKANEWS

Condividi