Brescia, consigli di quartiere: riammesso candidato pakistano col kalashnikov

La Commissione ha votato a favore. Contrario il sindaco Del Bono. Chaudhry Talat sarà candidato.

Talat Chaudry Doga si è scusato per la foto scattata nel 2013, durante un suo ritorno in patria. “Ho sbagliato, quella foto è un errore. L’ho fatta in occasione del matrimonio di mio fratello in Pakistan ed è stato un errore. Questa la spiegazione, riferita da “Il Giorno”. Gli stessi carabinieri, dopo aver preso visione della fotografia incriminata, hanno poi fatto sapere che in Pakistan è normale che, in occasione di un matrimonio, gli uomini si facciano fotografare impugnando quel genere di arma.

I cinque componenti del consiglio si sono riuniti ieri ed hanno deciso che Doga potrà rimanere nelle liste elettorali che verranno presentate il 2 di dicembre.

“Non è rilevabile alcuna causa ostativa all’ammissibilità della candidatura”, hanno spiegato.

 

Condividi