Castiglione di Cervia: pizzaiolo ucciso a calci e pugni, arrestato straniero

Condividi

 

Svolta nelle indagini per l’omicidio a Castiglione di Cervia. Un giovane di origine straniera è stato fermato dai carabinieri per l’omicidio di Rocco Desiante, il pizzaiolo 43enne di Gravina di Puglia (Bari) trovato cadavere nel suo appartamento nel ravennate nella notte tra il 6 e il 7 ottobre: aveva il cranio fracassato.

Il fermo è scattato su richiesta dei Pm titolari Alessandro Mancini e Antonio Vincenzo Bartolozzi. Il giovane si trova ora in carcere in attesa di essere interrogato.

Trauma cranico e numerose ecchimosi sul volto tumefatto della vittima, segni di un pestaggio violento avvenuto a mani nude poi concluso con una coltellata o, non si esclude, da un colpo di pistola.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -