Castiglione di Cervia: pizzaiolo ucciso a calci e pugni, arrestato straniero

Condividi

 

Svolta nelle indagini per l’omicidio a Castiglione di Cervia. Un giovane di origine straniera è stato fermato dai carabinieri per l’omicidio di Rocco Desiante, il pizzaiolo 43enne di Gravina di Puglia (Bari) trovato cadavere nel suo appartamento nel ravennate nella notte tra il 6 e il 7 ottobre: aveva il cranio fracassato.

Il fermo è scattato su richiesta dei Pm titolari Alessandro Mancini e Antonio Vincenzo Bartolozzi. Il giovane si trova ora in carcere in attesa di essere interrogato.

Trauma cranico e numerose ecchimosi sul volto tumefatto della vittima, segni di un pestaggio violento avvenuto a mani nude poi concluso con una coltellata o, non si esclude, da un colpo di pistola.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -