Veneto: condivide campagna contro utero in affitto, minacce alla Donazzan

La violenza verbale di chi sostiene la compravendita di neonati non si ferma.

VENEZIA, 17 OTT – Attacchi e insulti sono stati rivolti all’assessore regionale del Veneto Elena Donazzan dopo aver condiviso sui suoi profili social la campagna di Provita Onlus e Generazione Famiglia contro l’utero in affitto. A denunciarlo è lo stesso assessore: “stamattina, al mio risveglio, ho trovato il mio profilo Instagram zeppo di insulti e minacce per la mia adesione alla campagna #stoputeroinaffitto.

Il video sotto è tratto dal documentario, Breeders, donne di seconda categoria, che raccoglie sia testimonianze di donne che sono cadute nella rete dei mercanti di carne umana e hanno provato sulla loro pelle il trauma di vedersi togliere il bambino appena nato; sia il grido di dolore di  chi ha scoperto di essere stato considerato dalla madre un oggetto, venduto al mercato come un animale domestico.

Sono storie vere, di lacrime e di dolore. Di mamme che, dopo aver sentito crescere per nove mesi il bimbo nel loro ventre, se lo sono viste strappare a pochi minuti dalla nascita. E di figli che crescono senza radici, senza sapere chi è la loro vera mamma.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -