Palestinesi pretendono denaro dagli USA e bruciano foto di Trump

Condividi

 

di Askanews

Palestinesi bruciano foto del presidente americano Donald Trump, del suo inviato speciale Jason Greenblatt e del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu fuori dagli uffici del consolato americano a Ramallah, in Cisgiordania, per protestare contro la decisione degli Stati Uniti di sospendere le sovvenzioni destinate a Unrwa, l’agenzia delle Nazioni unite “per i rifugiati palestinesi“.

Il governatore del distretto di Tulkarem, Abu Bakr: “Oggi siamo davanti al consolato americano per alzare la nostra voce e respingere le azioni e decisioni americane. Manteniamo l’impegno nostro diritto di tornare alla nostra terra e alla nostra auto-determinazione. Con la decisione di sospendere le sovvenzioni a Unrwa gli Stati Uniti hanno aperto la strada a una guerra per tagliare fuori l’agenzia e il diritto dei rifugiati di tornare. Il diritto di tornare non scompare. Non lo perderemo con il tempo”. (askanews)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -