Dacia Maraini: “I gay servono a rendere il mondo meno affollato”

Condividi

 

È bene che i gay e gli omosessuali vengano favoriti perché combattono la sovrappopolazione. Questo, in somma sintesi, è il pensiero espresso da Dacia Maraini nel suo ultimo libro. E Riccardo Torrescura de La Verità le fa pelo e contropelo alla scrittrice per queste bizzarre dichiarazioni sui gay.

In un passaggio de Il diritto di morire, ultima fatica letteraria dell’81enne, si legge: “Probabilmente in passato le comunità erano più deboli, la mortalità infantile era una realtà quotidiana, e quindi per la continuazione della specie era necessario che si facessero molti figli. […] Per questo l’ omosessualità era da considerarsi un delitto contro la comunità, un modo di interrompere la catena della procreazione”.

I gay per combattere la sovrappopolazione

Per poi aggiungere: “Ora invece, in tempi di sovrappopolazione, in un mondo che sta diventando pericolosamente ed eccessivamente affollato, con miliardi di esseri viventi che stanno già combattendo per la carenza d’ acqua, di cibo e di energia, è comprensibile che l’omosessualità venga accettata e magari favorita. Nonostante le grandi teorie sul come vincere la denatalità incalzante, chi ha uno sguardo più ampio sul mondo e sul futuro sa che il mondo, arrivando a quasi dieci miliardi di persone da nutrire e curare, ha bisogno di limitare le nascite”.

Tutto vero e niente ironia da parte della Maraini. Insomma, l’essere gay come anticoncezionale. E chissà cosa ne pensa la comunità Lgbt.

www.ilgiornale.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -