Migranti, Francia invia rinforzi per garantire ‘assoluto rispetto’ dei confini con l’Italia

Il ministro dell’Interno francese ha annunciato l’invio di “importanti” rinforzi delle forze di sicurezza al confine con l’Italia, dopo le azioni di protesta del fine settimana a favore e contro i migranti.

Secondo Gerard Collomb, i valichi di montagna sono stati trasformati dai gruppi di estrema destra e dagli attivisti filo-migranti in un palco per “mettersi in mostra” e “lanciare provocazioni”. “Di fronte a queste iniziative inaccettabili”, il ministro ha quindi annunciato “rinforzi importanti di polizia e gendarmeria” per “garantire l’assoluto rispetto del controllo del confine”.

Tra sabato e domenica attivisti di un gruppo di estrema destra francese hanno bloccato un valico di montagna a sei chilometri dal confine con l’Italia, Colle della Scala, considerato “strategico per i migranti irregolari”, innescando così la reazione di attivisti filo-migranti. Ieri pomeriggio un corteo di un centinaio di attivisti filo-migranti francesi e italiani ha quindi attraversato il confine al Colle del Monginevro, al fianco di circa 30 migranti, e ci sono stati scontri con gli agenti. Il ministero dell’Interno ha riferito di “violenze commesse contro le forze di sicurezza”. Sorvegliati da una cinquantina di gendarmi, gli attivisti hanno percorso gli undici chilometri che li separavano da Briançon, dove si sono recati al Rifugio solidale che accoglie i migranti.

(fonte Afp)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -