Con i proventi dello spaccio compravano case e terreni in patria, 7 nigeriani arrestati

MODENA – Sette fermi – due a Modena, due a Reggio Emilia e tre a Verona – e cinque kg di shaboo sequestrati per un valore stimato di 600mila euro: la squadra mobile della Polizia di Modena ha stroncato una rete di spacciatori di spessore, tutti nigeriani, che piazzava la potente metanfetamina in varie parti del Nord Italia. Ai vertici marito, moglie e una terza persona, residenti tutti a Nogara, nel Veronese.

A Modena e Reggio Emilia, invece, i referenti di zona, che gestivano il commercio sul mercato di competenza: nel primo caso, ad esempio, lo spaccio riguardava l’area del parco XXII aprile. Secondo le indagini, coordinate dal pm di Modena Francesca Graziano, la rete di spacciatori trasferiva gli introiti direttamente in Nigeria, dove acquistava case e terreni. Metà della droga sequestrata è stata trovata a Modena, l’altra a Nogara. Anche in Italia tutti e sette, regolari, tra i 38 e i 65 anni, conducevano vite agiate e ufficialmente lavoravano nei mercatini dell’usato. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -