Boeri: Inps versa ai parlamentari anche i contributi del precedente lavoro

Tito Boeri, ospite del programma della Annunziata su Rai3, ha appena spiegato che ai parlamentari l’INPS riconosce – o addirittura versa ad altri enti previdenziali – anche i contributi che avrebbero dovuto versare i datori di lavoro da cui provengono. Così, alla fine, oltre al vitalizio, prendono anche l’altra pensione, senza neanche dover più sborsare i relativi contributi, che vanno invece tutti a carico dei contribuenti, anche quelli che dovrebbero essere versati dal datore di lavoro.

A stretto giro, naturalmente, qualche esperto ci farà sapere che non è questo il problema, perché la somma di tutti i contributi e i vitalizi dei parlamentari rappresenta solo una percentuale minima del bilancio dell’Inps, quindi un nulla, un’inezia ….
E lo stesso Boeri allora potrà cogliere l’occasione per ribadire che il problema vero sono le pensioni medio/alte; quelle sí che bisogna tagliarle perché sono tante, sono troppe…

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Boeri: Inps versa ai parlamentari anche i contributi del precedente lavoro”

  1. Un conoscente danese in Italia non si capacita di come vadano le cose in questo paese. Risulta incomprensibile
    la corruzione politica, l’appropriazione indefessa di beni comuni a vantaggio personale senza merito.
    Certamente ammette nel suo paese casi di nepotismo o di qualche modesto regalo per ingraziarsi un favore, l’idea però di un così sfacciato comportamento sarebbe fortemente contestato nella sua nazione, insomma i furbi sarebbero emarginati dalla società.
    Ciò che in quel paese accade è che la gran parte segue le regole e dal momento che le segue non sopporta che alcuni le vìolino, ma è anche vero che arrivando in Italia e osservando ad esempio l’infrazione dei limiti di velocità da parte di tutti non si sente colpevole di fare altrettanto.
    Perciò si può comprendere come funzioni il comportamento delle masse e le regole del comportamento.
    Se rubano i leaders ruberanno tutti, se sono onesti i leaders finirà per prevalere l’esempio virtuoso.
    In una società è l’esempio che conta, fare i leaders è per pochi perchè pochi sanno rinunciare a se stessi in favore dei tanti.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -