Capitano Ultimo: il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa non si tocca

Condividi

 

28/03/2018. “Assassino, torturatore, i compagni non dimenticano”, segue una data: 28 marzo 1980. La scritta, con la vernice rossa, ha sfregiato il murale all’Ortica dedicato al generale dei carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Gli sciacalli di sempre, i teppisti radical chic che calpestano gli eroi del popolo, i #carabinieri della strada, i carabinieri combattenti. Non si sporcano i sogni, non si imbrattano le battaglie, non si oscurano i crimini di chi ha usurpato la purezza del Popolo. Sciacalli di sempre, parassiti di sempre, la storia vi ha cancellato. E noi siamo sempre qua, con il nostro comandante, con la #bandiera, con i #mendicanti, con gli #esclusi , a costruire quello che voi distruggete, un’ umanità fatta di uguaglianza e di fratellanza: da uomini liberi, da #combattenti, da #carabinieri.
Parassiti, noi saremo sempre con il generale, parassiti, noi non abbiamo paura di voi, lo capite?

Capitano Ultimo

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -