Brindisi, nigeriano ucciso: fermata la compagna

Sarebbe stata la compagna a uccidere ieri notte a Brindisi, durante una lite il 24enne nigeriano, colpito probabilmente con un coltello. Agenti della Squadra Mobile della Questura, che hanno condotto le indagini coordinati dalla Procura della Repubblica, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto una 23enne con l’accusa di omicidio.

Il delitto è avvenuto in una abitazione al secondo piano di un edificio di via Bastoni Carlo V. I sanitari, arrivati sul posto in ambulanza, hanno dovuto constatare il decesso del migrante. Al giovane era stata rigettata l’istanza di protezione internazionale.

Oltre alle Volanti e alla Squadra Mobile, sul posto si sono recati gli agenti della Polizia Scientifica che hanno prelevato tracce utili alla ricostruzione dei fatti. La donna si trova in posizione regolare sul territorio italiano. Dalle prime indagini sembra che avrebbe ammazzato il suo compagno, forse al culmine di una lite. ADNKRONOS

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -