Giustizia a orologeria: Cappellacci indagato “sciopero della fame”

CAGLIARI, 7 MAR – “Da questo momento e fino a quando non sarà aperta un’indagine, farò lo sciopero della fame. Lo faccio per me, per i miei figli, per i tanti cittadini onesti vittime della ‘giustizia’ e per una Giustizia vera alla quale vorrei poter ancora credere”. Lo scrive su Facebook il neoeletto alla Camera Ugo Cappellacci (Fi), al centro di un’inchiesta della Procura di Cagliari per presunta corruzione.

“Oggi un atto riservato che riguarda un’indagine tanto assurda quanto fantasiosa, un atto coperto da segreto istruttorio (sia a tutela dell’indagine stessa che dell’indagato) è stato pubblicato da un giornale. Questo atto i cui contenuti, che ho appreso solo dalla stampa, mi sono oscuri, risalirebbe al novembre scorso. Questo atto è stato consegnato alla stampa 5 giorni prima delle elezioni, con l’evidente intento di condizionarne il risultato: è un illecito penale gravissimo. A questo punto chiedo e pretendo un’indagine per individuare il responsabile di questo infame reato”. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -