Accoltellò due militari e un poliziotto, la difesa: “Venga assolto”

Condividi

 

Dieci anni di reclusione: questa è la condanna richiesta del pm di Milano Laura Ripamonti nei confronti Ismail Tommaso Hosni, il ventunenne tunisino che lo scorso 18 maggio ha aggredito a coltellate due militari e un agente della Polfer nel mezzanino della stazione Centrale di Milano.

Al giovane, che è a processo per tentato omicidio, lesioni e resistenza, una perizia ha riconosciuto un “vizio parziale di mente” con un “ritardo” anche se è “capace di stare in giudizio”. La sua difesa, invece, continua a puntare sull’incapacità totale di intendere e di volere, chiedendo l’assoluzione e il conseguente ricovero in una comunità terapeutica per essere curato.

Come riporta MilanoToday, lo stesso legale di Hosni, Giusy Regina, ha spiegato in aula che il tunisino “è stato violentato” da altri detenuti a San Vittore, lasciando intendere che quel posto non fa per lui.

www.today.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -