Cocaina a scuola: spacciatore marocchino nascondeva dosi nel tacco della scarpa

Anche nella giornata di ieri sono proseguiti i controlli dei Carabinieri di Carpi, mirati a verificare la presenza di droga fra la popolazione studentesca della città. E i risultati sono allarmanti. Dopo l’arresto di un ospite del convitto Nazareno per spaccio di marijuana, anche ieri i militari hanno individuato uno spacciatore nei pressi dell’autostazione di viale Peruzzi e lo colto in flagrante, mentre cedeva una dose ad un giovane.

Il pusher straniero è riuscito a dileguarsi, mentre i Carabinieri hanno bloccato un gruppo di studenti, tre ragazzi e una ragazza, scoprendo che erano in possesso di tre dosi di cocaina. Una scoperta preoccupante, cui ha fatto seguito la segnalazione alla Prefettura, e alla quale dovrà seguire anche una riflessione attenta delle stesse istituzioni scolastiche.

La latitanza dello spacciatore è durata però poco. Gli investigatori dell’Arma lo hanno identificato in un 31enne marocchino residente a Modena e nelle ore successive si sono portati presso la sua abitazione. Anche grazie al contributo dell’unità cinofila, è stato possibile individuare alcune dosi di cocaina che lo straniero aveva con sè, comprese quelle nascoste più abilmente nel tacco di una scarpa per un totale di circa 20 grammi. Il nordafricano è stato tratto in arresto.

www.modenatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -