Scuola: tempo sottratto all’istruzione per parlare di “migranti”

ANCONA, 2 FEB – Studenti che spiegano ad altri studenti più piccoli il rispetto della diversità. E’ il progetto pilota ‘Un viaggio senza valigia’ messo in campo dal liceo scientifico di Ancona ‘Galileo Galilei’ con il sostegno del Garante regionale per i diritti. Il progetto coinvolge 900 studenti delle quarte e quinte elementari e delle primi due anni delle medie della provincia di Ancona, otto istituti e 40 classi.

L’iniziativa, prentata oggi in un incontro ad Ancona, nasce da un viaggio di cinque alunni del Galilei a Lampedusa nel settembre 2016, promosso dal Miur nell’ambito del concorso europeo ‘L’Europa inizia a Lampedusa’. Al ritorno i ragazzi, molto impressionati dall’esperienza, avevano deciso con gli insegnanti di condividerla con i ‘colleghi’ più giovani andando nelle scuole per spiegare loro con video, foto, racconti, testimonianze, e nel caso dei più piccoli giochi e laboratori, il complesso fenomeno delle migrazioni. “Un esperimento senza precedenti” secondo il Garante Andrea Nobili. ANSA

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -