Cagliari: famiglia con bimbo di 2 anni dorme in un vagone abbandonato. Sono italiani

Marcello Roberto Marchi racconta su castedduonline.it  la storia triste di Cristian e della sua famiglia: “Vivono con un bambino di due anni dentro un vagone ferroviario della stazione di Cagliari. Abbandonati. Dimenticati. Questa è l’accoglienza a Cagliari per i cagliaritani ?

Cristian è un ragazzo cagliaritano che, con un bambino di appena due anni e la giovane moglia, vive  in un binario morto della Stazione di Cagliari. Ridotti tutti e tre in una tale condizione perchè nessuno evidentemente ha una stanza dove farli alloggiare, in attesa di una diversa e degna condizione.

Cristian, con moglie e figlioletto, viveva insieme ai genitori, che gli davano da dormire e da mangiare nella loro casa. Morti entrambi i genitori, è arrivato lo sfratto, quindi il vagone ferroviario come rifugio e come casa. Il Comune non ha potuto offrire nessun aiuto, mi racconta, non ha un posto letto dove poter alloggiare almeno la giovane mamma e il suo bambino. Questa è l’accoglienza a Cagliari per i cagliaritani? E’ una domanda che mi pongo e che pongo a tutte quelle ” autorità” cittadine che si occupano di accoglienza. Che non può essere in una sola direzione. Chi ha il coraggio di rispondere?

Marcello Roberto Marchi

Nel frattempo, gli scriteriati amministratori di sinistra vogliono ripopolare la Sardegna con i migranti

Cagliari, assessore Arru (Pd): “Ripopoliamo la Sardegna con gli immigrati”

 



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -