Nigeriana uccisa al Cara di Mineo, in carcere l’ex compagno

La squadra mobile di Catania ha rintracciato e sottoposto a fermo un cittadino originario del Mali ritenuto autore dell’omicidio di una giovane nigeriana, Miracle Francis, commesso presso il Cara di Mineo. Si tratta di Billa Francis, di 30 anni, che vive nel Nord Italia. Pare fosse tornato per convincere la donna e i figli a trasferirsi da lui. Sulle sue braccia sono stati trovati dei graffi, che sono al vaglio della polizia scientifica.

La donna, arrivata nella struttura nel dicembre del 2016, è stata uccisa con una coltellata alla gola. A dare l’allarme erano stati i due piccoli figli della vittima che hanno avvisato le assistenti del Cara di Mineo: “La mamma sta male, è a terra…”. Appena giunti sul posto, i medici non hanno potuto far altro che accertare il decesso della donna.

L’uomo, bloccato dagli agenti nel popolare mercatino popolare della Fiera di Catania, è stato poi condotto in Questura per essere interrogato come persona informata sui fatti alla presenza di un interprete.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -