Rifiuti, Roma col fiato sospeso. La Raggi pensa al menu vegano in Campidoglio

“Per quanto riguarda la questione rifiuti, stiamo facendo le verifiche con i territori perché non decidiamo da Bologna e dalla Regione da soli ma col resto dell’Emilia Romagna, indipendentemente dai toni che si usano”. A dichiararlo è il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, nel corso dell’incontro con la stampa per la fine dell’anno, in relazione alla richiesta, avanzata dal Lazio, di smaltire una quota dei rifiuti della Capitale.

“Ho apprezzato molto l’educazione istituzionale e l’appello del presidente Zingaretti rivolto a tutte le Regioni. Ho visto che oggi la sindaca Raggi dice ‘abbassiamo i toni’. Io dico benvenuta, era ora. Apprezzo che abbia corretto i toni utilizzati qualche giorno fa”, dopodiché, conclude Bonaccini, “nel giro massimo di 48 ore daremo una risposta e, nel caso fosse positiva, si tratterà di piccole quantità e per pochissimo tempo, come ci siamo comportati con Liguria e Puglia”.

La Raggi intanto si occupa della bouvette in Campidoglio

La buvette del Campidoglio cambia gestione e soprattutto allarga il menu alle preferenze alimentari della giunta e della maggioranza grillina. Per assecondare i gusti della nuova amministrazione Raggi, la società Gestione Servizi Integrati, che ha vinto la gara d’appalto, prevederà piatti vegani, vegetariani, biologici e senza glutine. Il locale, al momento in fase di ristrutturazione, riaprirà ai dipendenti e ai politici del Campidoglio dal 5 gennaio. ADNKRONOS

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -