“Dacci le chiavi di casa”: gioielliere sequestrato e picchiato da banditi dall’Est

Condividi

 

Terribile avventura per un gioielliere di Pieve di Cento, nel bolognese. L’uomo, un 66enne del luogo, stava percorrendo via San Carlo in bicicletta quando è stato speronato da un veicolo, prima di essere caricato su un furgone, malmenato e immobilizzato da due uomini, con accento dell’est-Europa.

I malviventi si sono fatti consegnare le chiavi di casa, ma quando hanno aperto il portone è scattato l’allarme. Risaliti sul mezzo, risultato rubato, lo hanno abbandonato definitivamente in via Punta a Borgo Panigale con la vittima a bordo ancora legata e ferita. Le urla e le richieste di aiuto hanno richiamato l’attenzione di alcuni residenti che hanno allertato i Carabinieri.

Sul posto anche un’ambulanza del 118 che ha trasportato il 66enne all’ospedale Maggiore. Si indaga per rapina e sequestro di persona.

La notizia su BolognaToday

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -