Ostia, presidente sindacato giornalisti: “No ai mafiosi e no ai fascisti”

Condividi

 

In un Comune amministrato dal Pd, e sciolto per mafia, il problema sono i fascisti!

ROMA, 16 NOV – Ostia scende in piazza per la seconda volta, oggi con la manifestazione contro la mafia e a difesa della liberta’ di stampa promossa da Libera assieme al sindacato giornalisti Fnsi dopo l’aggressione della troupe Rai da parte di Roberto Spada.

“Siamo qui per esprimere vicinanza ai giornalisti aggrediti e per estendere il pensiero a tutte le vittime, anche a coloro che sono morti per mano delle mafie – ha detto il presidente di Libera don Ciotti – Ma anche per far emergere le cose belle che ci sono a Ostia, con tante associazioni e realtà che fanno un grande lavoro”. Giuseppe Giulietti, presidente della Fnsi, ha detto: “Mai con i mafiosi e mai con i fascisti si può dire in questa piazza, lo prevede la Costituzione. C’e’ chi sta con la Costituzione e chi fa strage dei suoi valori“.

Giulietti ha salutato Daniele Piervincenzi, il cronista aggredito nei giorni scorso a Ostia, Federica Angeli di Repubblica da anni sotto scorta e altri giornalisti presenti. In piazza alcune centinaia di persone con Cgil, Cisl e Uil. ANSA

Senaldi chiarisce: “il boss Spada era in affari col Pd, non con i fascisti”

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -