Salute, Commissario UE: l’equazione migranti-malattie è mitologia

BRUXELLES – Dire che migranti e rifugiati portano malattie infettive “è mitologia” e “crea uno stigma che non ha nessuna ragione di essere”. Lo ha detto il commissario Ue alla salute Vytenis Andriukaitis in un discorso tenuto alla conferenza su migrazione e salute che a Bruxelles ha riunito le esperienze dei progetti europei sul tema.

Migranti e malattie infettive: il legame c’è eccome, ma non si puo’ dire

La correlazione non trova conferme “nei test all’arrivo e nelle valutazioni sulla situazione epidemiologica dei Paesi di provenienza”, ha sottolineato Andriukaitis. “Generalmente si tratta di persone giovani e in buono stato di salute, che possono ammalarsi a causa di condizioni di viaggio estreme – ha spiegato il commissario – ma collegare i flussi ad alcune malattie infettive e dire che esistono rischi epidemiologici specifici direttamente collegati agli arrivi vuol dire diffondere una paura ingiustificata”. ANSA Europa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -