Rimini, ora due minori negano gli stupri

Condividi

 

BOLOGNA, 3 SET – Due dei tre minorenni fermati, non è chiaro quali, negano di aver compiuto atti di natura sessuale ma comunque ammettono di aver tenuto ferma almeno una delle vittime, la donna polacca, e poi di aver partecipato al pestaggio del compagno.

Per ora non sono stati fatti atti formali di riconoscimento, né da parte dei turisti polacchi (rientrati ieri in patria), né da parte della prostituta transessuale peruviana. Per il fermo sono stati ritenuti sufficienti gli elementi desumibili dalle immagini, le ammissioni fatte da loro stessi e la ricostruzione del fatto che è sovrapponibile a quanto è stato accertato: per questo motivo non si è ritenuto di procedere ad atti formali di individuazione. I minori, sentiti dagli inquirenti, non avrebbero fatto il nome del complice maggiorenne ma avrebbero comunque fornito una serie di elementi idonei alla sua identificazione. (ANSA)

I due fratelli marocchini hanno precedenti per furti e spaccio di droga.

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Rimini, ora due minori negano gli stupri”

  1. fra tre giorni saranno fuori!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -