Libri, “La differenza dei colori di fondo” di Marco Ricci del Mastro

Il libro di Marco Ricci del MastroLa differenza dei colori di fondo – Lo spirito dei popoli: carattere e identità nazionali“, oltre ad essere uno studio sulle identità nazionali, si pone come una critica all’istanza unitaria europea e all’immigrazione incontrollata.

In esso viene messa in evidenza l’incompatibilità tra la complementarietà europea di Ragione e Sentimento, che descrive una molteplicità di caratteri nazionali, e la compattezza comportamentale del carattere islamico, che la Ragione ha abbandonato a favore di una inflazione archetipica arcaica e violenta.

L’impostazione culturale e politica vede una piena aderenza e condivisione con le istanze sollevate da Oriana Fallaci, portando a mettere in guardia dall’uccisione delle nostre Memorie, miti e simboli, ad opera dell’operazione di meticciato culturale e dell’invasione di culture di guerra (es.Islam).

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

La scheda lel libro –  www.edizionisolfanelli.it

Come ci sono individui estroversi ed introversi, razionali e irrazionali, intellettivi e affettivi, intuitivi e sensoriali, così anche i gruppi umani possono sviluppare caratteri simili.
Questo libro elabora una attribuzione degli stessi tipi psicologici junghiani alle culture nazional-linguistiche, individuando tratti peculiari di alcuni popoli odierni, riprendendo in questo la modalità di osservazione dell’antropologia idiografica di Ruth Benedict. Il carattere nazionale diventa così lo stesso spirito dei popoli, che, come la ghianda, contiene in sé le tendenze dei suoi successivi sviluppi.
In questa valorizzazione delle identità nazionali l’autore individua i maggiori pericoli alla loro sopravvivenza nelle forme politico-burocratiche sovranazionali come l’Unione Europea e nei fenomeni di massa non regolati come l’immigrazione non specializzata: processi che portano a quello che Ricci del Mastro definisce entropia culturale e memocidio.

Scrive lo storico Matteo Simonetti:

“Questo studio si muove liberamente tra diversi ambiti disciplinari, in maniera volutamente non erudita, come cercando di recuperare ciò che la specializzazione, cardine della modernità, mantiene nascosto allo sguardo dei più. E quel che va recuperato è essenzialmente duplice: prima la presa d’atto della diversità delle culture, dei popoli e delle nazioni, nel loro collocarsi storico; poi la coscienza che tale diversità è ricchezza e che occorre scongiurare, con pensieri ed azioni, la tendenza al livellamento che oggi impera.”

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Profilo sintetico dell’Autore

Sono uno studioso in materie sociologico-politiche, e lavoro come consulente socio-economico, ho 60 anni risiedo a Cecina. Il mio tema di ricerca è la sociologia politica, con approfondimenti nel campo della psicologia sociale e dell’antropologia.

Nell’ambito di questa mia attività, parteciperò a novembre al Convegno annuale di Scienze Politiche dell’Università di Perugia sul tema “La città conflittuale” portando il case-study della città di Pisa e una relazione impostata al pensiero di Niklas Luhmann.

https://ladifferenzadeicoloridifondo.wordpress.com/



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -