Politico tedesco confessa: “Stiamo distruggendo l’Europa”

Un parlamentare tedesco spiega al Deutscher Bundestag come la Germania abbia ormai distrutto l’Europa. Ecco il video dell’intervento – agosto 2015

“Signor Schäuble, mi dispiace, ma lei sta distruggendo l’idea di Europa” con questa prima frase il parlamentare tedesco Gregor Gysi inizia il suo discorso. Il discorso tenuto al Parlamento tedesco mette subito in chiaro che la Grecia non è il problema, il problema sono Schäuble e Angela Merkel.

Sono loro infatti ad aver portato le persone ad odiare l’Europa, per quello che rappresenta, facendo pesare alle economie del vecchio continente politiche di austerità sempre più aggressive. A parlare è Gregor Gysi, del partito Die linke, che mette in luce come non siano state rispettate le prospettive con cui è stata creata l’Europa.

In primis il problema, secondo il parlamentare, è il modo che con cui si è gestita la questione Euro e le pesanti ripercussioni che le politiche monetarie hanno avuto sulla Grecia.
Nessuno però ha mosso un dito e così l’Europa è diventata schiava delle sue banche e si è sottomessa alle leggi della BCE.

“Stiamo distruggendo l’Europa” le parole del deputato tedesco

 Il deputato parla di un’Europa delle banche. La BCE sembra infatti essere ormai il motore di tutto il meccanismo e soprattutto il mostro che fa paura a tutti. La situazione greca e la povertà che ormai si respira nel Paese hanno infatti portato all’odio verso tutto il meccanismo e aperto la strada all’estremismo e al razzismo.

Tutte questioni che erano state preventivamente predette da Gregor, che nel 1989 aveva messo in chiaro cosa avrebbe potuto portare l’introduzione della moneta unica, senza delle precise strategie.
La verità è che la Germania stessa ha contribuito a mettere in ginocchio gli altri paesi, pensando solo al suo di export e non strutturando politiche uguali per tutti i paesi.

“L’euro ha così più diviso che unito e noi lo avevamo pronosticato.” Queste le parole con cui Gysi mette in chiaro gli insuccessi dell’Unione europea. La Germania e la Merkel sono stati la causa scatenante delle problematiche interne.
Questo quello che afferma il deputato e che non sembra essere troppo lontano dalle tremende conseguenze che hanno poi avuto le politiche di austerità.

Il parlamentare arriva però a difendere il l’euro e a mettere in chiaro che a questo punto non è possibile tornare indietro. Il marco tedesco, se si ritornasse alle monete per i vari paesi, sarebbe profondamente colpito dal cambiamento.
Le esportazioni crollerebbero, dal momento che i prodotti tedeschi sarebbero troppo cari e nessuno li vorrebbe comprare.

“Per questo credo che Germania abbia più bisogno dell’Euro della stessa Grecia. Adesso spiegherò anche perché la sua politica è antidemocratica, asociale e antieuropea”. L’Unione infatti dopo aver chiesto il taglio degli stipendi, che ha avuto picchi del 30/40% ha chiesto anche di diminuire le pensioni, di aumentare l’IVA e non ha invece imposto una tassa sulla ricchezza.
pubblicità

La Grecia, dice Gregor Gysi non ha più una sua democrazia, perché per deliberare deve prima chiedere l’autorizzazione all’Unione europea. La Germania ha portato a questo e ciò che è ancora più grave voleva fare di peggio!
La proposta era infatti di affidare le aziende pubbliche greche ad un fondo con sede in Lussemburgo.

In sostanza voleva trasformare l’attuale Grecia in una seconda Germania est; se non si fossero opposte Austria, Italia, Francia e Spagna, ciò sarebbe stato fatto. Ricorda inoltre a tutto il parlamento tedesco come la Germania sia stata anch’essa costretta a pagare un conto salato, dopo la Prima Guerra Mondiale.

Mette in luce come la storia della Germania dovrebbe insegnare al parlamento intero che non si può vivere di sole imposizioni fiscali e ci si dovrebbe ricordare di come il debito tedesco sia stato dimezzato e rateizzato in 92 anni.
Le parole dell’esponente di Die Linke sono profonde e mettono in luce come la governance tedesca si stia comportando in modo errato con la Grecia.

money.it/Stiamo-distruggendo-l-Europa-Le



   

 

 

1 Commento per “Politico tedesco confessa: “Stiamo distruggendo l’Europa””

  1. Quarto reich!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -