Migranti, Becchi: “la barca è piena, rischiamo di affondare tutti”

Chiaro e senza giri di parole, il prof. Paolo Becchi ha tenuto in silenzio l’intero studio di Omnibus su La7 questa mattina. Il tema del dibattito è l’emergenza immigrazione e la manifestazione di oggi a Milano a favore dell’accoglienza. Stuzzicato sull’argomento, Becchi ha detto:

“Il problema al di là della retorica, il problema è che non possiamo più, la barca è già piena. Non siamo in grado di sopportare flussi di migranti di queste proporzioni”. Il problema della manifestazione della sinistra milanese, secondo Becchi, sta nel messaggio di fondo che questa rischia di far passare: “Una marcia del genere sembra quasi un invito, continuate a venire. Questo bisogna evitare. La politica dovrebbe intervenire per controllare il più possibile i flussi e cercare di evitarli”.

Secondo Becchi la retorica sull’accoglienza usata dalla sinistra è basata su un grande equivoco:

“Non si può dire che l’accoglienza è un diritto come la sicurezza. L’accoglienza è un principio morale, va benissimo. Ma la sicurezza è un diritto. Non li voglio mettere in contrapposizione, ma neanche sullo stesso piano. Non esiste un diritto all’accoglienza. Certamente se una persona sta morendo in mare, va aiutata. Il problema è la politica, o vogliamo la distruzione del popolo italiano oppure dobbiamo regolare i flussi”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -