Senzatetto di 58 anni muore di stenti nel Napoletano

NAPOLI – Il corpo senza vita di un uomo di 58 anni, Ciro Urciuolo, senza fissa dimora, è stato scoperto stamattina a Casandrino (Napoli) da un operatore ecologico che, subito dopo, ha avvertito i carabinieri di Grumo Nevano. Il cadavere era in via Alveo Fondina, sotto un cavalcavia della SS 162, avvolto in una coperta.

Dalle informazioni raccolte è emerso che l’uomo da tempo trascorreva il suo tempo in quel giaciglio di fortuna. Da un primo esame della salma non sono emersi segni di violenze. É verosimile che sia morto di stenti. Disposta comunque l’autopsia, che sarà eseguita nei prossimi giorni. In tasca aveva 120 euro, quanto rimaneva della pensione minima che l’uomo percepiva. (ANSA).

Secondo una prima valutazione del medico legale, la morte risalirebbe a circa una settimana fa, considerato  il pessimo stato del cadavere, sul quale hanno fatto scempio anche gli animali.

Il governo Pd lascia morire gli italiani e si vanta senza ritegno di salvare i “migranti”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -