Rifiuta la cittadinanza italiana perché non conforme alla sharia, marocchino espulso

Con un provvedimento firmato dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, è stato espulso un marocchino che si era rifiutato di prendere la cttadinanza italiana perché ci considera tutti dei miscredenti.

Per motivi di sicurezza – scrive il Giornale – lo hanno fatto salire su un volo diretto in Marocco mettendo a segno il 26esimo rimpatrio del 2017. Salgono così a 158 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo islamico espulsi con accompagnamento alla frontiera dal gennaio 2015 ad oggi.

Il marocchino espulso oggi, un 44enne residente a Santhià, sposato con una cittadina italiana convertita all’islam, era stato segnalato a seguito di approfondimenti investigativi che avevano segnalato un percorso di radicalizzazione, che lo aveva portato a considerare l’Italia “un Paese di miscredenti” non adatto a farci vivere la famiglia. E così è stato “accontentato” dal Viminale e riportato in Marocco.

Nel 2012 l’immigrato aveva addirittura rifiutato di prestare giuramento per ottenere la cittadinanza italiana. In quell’occasione aveva confidato ad alcuni connazionali che l’accettazione dello status avrebbe offeso l’islam e che l’osservanza della Costituzione avrebbe violato la legge della sharia. “Le indagini investigative acquisite sulla deriva radicale del marocchino – fanno sapere dal Viminale – sono state poi confermate anche da elementi della comunità islamica vercellese, dove in passato ha svolto funzioni di imam”. Rintracciato ieri a Torino, all’esito dell’udienza di convalida, è stato espulso dal territorio nazionale e rimpatriato con un volo diretto in Marocco.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -