Lecce: Comune obbliga proprietario a mettere in sicurezza l’immobile occupato dai Rom

COMUNICATO STAMPA

Pensavamo che dopo il nostro intervento la situazione sarebbe migliorata per il Sig. Luigi Marzo. Lo ricordiamo, stiamo parlando del pensionato di 76 anni al quale 20 rom hanno “espropriato” un immobile di sua proprietà e, dopo aver aspettato inutilmente mesi e mesi, durante i quali ha denunciato l’occupazione abusiva a Sindaco e Prefetto, giovedì scorso ha deciso di andare a casa sua sfidando gli.abusivi. Noi lo abbiamo accompagnato, insieme ad alcuni giornalisti e tutta l’Italia ha potuto vedere degrado, illegalità, prepotenza degli occupanti.

“Dopo la nostra azione – affermano Rossano Sasso e Leonardo Calò – ci saremmo aspettati una presa di posizione forte da parte delle autorità competenti, uno sgombero ed il ripristino immediato della legalità violata ai danni di un pensionato di 76 anni ma anche della collettività, considerati gli allacci abusivi alla corrente elettrica e materiali di dubbia provenienza rinvenuti all’interno, oltre alle codizioni pietose in cui sono costretti a vivere numerosi minori. E invece – proseguono Sasso e Calò – niente di tutto questo è addirittura l’ordine perentorio con cui il Comune ha ordinato al sig. Marzo di mettere in sicurezza l’immobile per garantire la sicurezza verso terzi. Avete capito bene: il Sig. Marzo deve ristrutturare a spese sue ciò che probabilmente gli stessi abusivi hanno danneggiato, per garantire la sicurezza agli stessi!

È paradossale come Stato e Comune si ricordino del sig. Marzo per pretendere tasse su quella casa occupata e che adesso ne pretendano anche la messa in sicurezza, ma nessuno muova un dito per tutelare il suo diritto di proprietà. Vogliamo che chi di dovere proceda immediatamente allo sgombero della masseria, che l’ordine del comune (che si invia in allegato) venga revocato, e chiediamo la sospensione del.pagamento delle tasse comunali per l’anno corrente.

Siamo pronti a tornare di nuovo insieme al sig. Marzo nella masseria per liberarla dagli abusivi e illegali”

Rossano Sasso – – Coordinatore Regionale Noi con Salvini – Puglia



   

 

 

1 Commento per “Lecce: Comune obbliga proprietario a mettere in sicurezza l’immobile occupato dai Rom”

  1. ABUSIVI. ??? FARE DENUNCIA – OCCUPAZIONE ABUSIVA IN UNO STABILE DI GARANZIE PRECARIE ALLA INCOLUMITà , SI DECLINA OGNI RESPONSABILITà DI QUELLO CHE POTREBBE ACCADERE ALLA OCCUPAZIONE A DANNO DEGLI OCCUPANTI.” AI FINI LEGALI : NESSUN CONTRATTO ESISTE.! … …CON LA PRESENTE SI REPLICA ; PROVVEDERE AL LORO ALLONTANAMENTO COME GIà CHIESTO.-
    UFF TEC COMUNE. – PREFETTO – ECC…
    SONO UFF.ICI RESPONSABILI DELLA DESTINAZIONE DELL’IMMOBILE. NON POSSONO NEGARE L’ABUSO E PRETENDERE QUELLO CHE NON E’ DOVUTO.!
    HANNO ALMENO ACCERTATO L’IDENTITà DEGLI ABUSIVI.?

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -