Mogherini: proposte per elezioni in Siria dopo la “transizione politica”

L’Unione Europea ha illustrato un ambizioso piano per sostenere la ricostruzione della Siria, definito un “dividendo” per incentivare le parti in guerra a raggiungere un accordo di pace.Prima della conferenza sulla Siria del 5 aprile a Bruxelles, l’Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell’Ue – Federica Mogherini – ha lanciato delle proposte che variano dalla sminamento all’organizzazione di elezioni.

“Troppe volte la comunità internazionale non ha preparato in tempo il periodo post-conflitto. Questa volta vogliamo essere pronti”, ha detto Mogherini ai giornalisti dall’Europarlamento a Strasburgo.Mogherini ha detto che l’Ue sta “guardando al di là della situazione come un dividendo per la pace, che possa incoraggiare le parti in Siria ad accettare i necessari compromessi”.

L’ex ministro degli Esteri italiano ha sollecitato i Ventotto a giocare un ruolo di punta nella Siria post conflitto, in modo da evitare gli errori commessi in Libia e in Iraq quando la comunità internazionale ha di fatto lasciato soli questi Paesi, con risultati disastrosi.Lady Pesc ha detto che l’Ue è pronta a giocare la sua parte non appena sarà avviata una “transizione politica autentica” dal regime di Bashar al Assad. La conferenza del 5 aprile fornirà l’opportunità per le parti di iniziare a coordinare adesso i rispettivi sforzi, ha aggiunto.(fonte AFP)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -