Due studenti “britannici” morti combattendo per l’Isis in Iraq

LONDRA, 2 MAR – Due studenti di medicina britannici sono morti combattendo per l’Isis in Iraq. I due giovani, Ahmed Sami Khider di Londra e Hisham Fadlallah del Nottinghamshire, facevano parte di un gruppo di nove aspiranti medici che nel marzo 2015 erano andati in Turchia per poi unirsi allo Stato islamico in Siria.

Secondo una prima ricostruzione lavoravano in un ospedale dell’Isis nel territorio iracheno occupato dal gruppo jihadista. Khider sarebbe morto mentre si trovava su un convoglio che cercava di lasciare la città di Mosul. Ma non sono chiare le circostanze della loro uccisione, se sono stati colpiti dalle forze irachene o addirittura giustiziati dall’Isis dopo aver tentato di ‘disertare’ dal gruppo terroristico. I due, nati e cresciuti nel Regno Unito, si erano poi iscritti in una università di medicina in Sudan. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -