Germania: “1200 euro ai migranti che decidono di tornare in patria”

“1200 euro ai migranti che decidono di tornare nel proprio Paese”

La Germania ha deciso di concedere fino a 1.200 euro ai richiedenti asilo (finti profughi, ndr) che torneranno volontariamente nel loro Paese di origine. Un ricco programma di incentivi quantificabile in circa 40 milioni di euro, destinato esclusivamente a quei migranti che difficilmente potrebbero davvero ottenere asilo politico nei land tedeschi.

(Al manuale integrazione immigrati per i media, Manocchia, risponde col “Manuale per la demigrazione”, ndr)

Sono state già prestabilite, scrive oggi la Stampa, le cifre esatte che andranno a ciascuna categoria di migranti.

Coloro che ritireranno la loro richiesta d’asilo e andranno via dalla Germania riceveranno 1.200 euro; chi invece si è già vista respinta la domanda d’asilo, non presenterà ricorso e abbandonerà la Germania entro i tempi previsti dalla legge riceverà 800 euro, così come chi dovrebbe lasciare il Paese, ma per varie ragioni – ad esempio per motivi di salute – non è stato ancora espulso.

Gli aiuti valgono per i migranti dai 12 anni in su privi di mezzi finanziari. Per i ragazzi e i bambini sotto i 12 anni le cifre vengono dimezzate. È previsto inoltre un incentivo extra di 500 euro per le famiglie composte da più di quattro persone che aderiscono al programma. Per timore di abusi la Germania ha escluso dal piano i migranti originari di alcuni Paesi, tra cui quelli dei Balcani occidentali.

Nel 2015 la Germania ha accolto circa un milione di migranti, la cifra più alta d’Europa sia in termini relativi che assoluti, ed è tra i sei stati su ventotto dell’Unione Europea che si sono presi carico di quasi l’80 per cento delle richieste d’asilo presentate in tutta Europa (nel 2015 sono state in totale quasi 1 milione e 260 mila: l’Italia è al quinto posto).

Secondo i dati Eurostat – aggiornati al terzo trimestre 2016 – hanno chiesto il diritto di asilo 1.377.465 persone in Europa. Di queste 108.645 lo hanno fatto in Italia. Questa cifra ci colloca al secondo posto, poco davanti alla Svezia, con 105.060 richieste. Ma siamo a una distanza siderale dalla Germania, che ha ricevuto 761.680 domande di asilo nel periodo di riferimento.

today.it



   

 

 

1 Commento per “Germania: “1200 euro ai migranti che decidono di tornare in patria””

  1. E’ una fregnaccia. La Germania ha già provato, peraltro, questa operazione negli anni ’70 ma senza alcun esito significativo.

    Anzi, questo gli aumenterà il numero degli ingressi, perchè molti altri verranno a riscuotere la “taglia”!

    Tale proposta, del tutto impraticabile perchè non commisurata al problema, si pone allo stesso livello del pagamento del riscatto di un rapimento, cosa che veniva rimproverata dagli Italiani da tutta l’Europa!

    E’ una proposta populistica, falsa, e dimostrativa che non vi è alcuna vera e dignitosa volontà politica di risolvere il problema dell’Immigrazione in quel Paese. Grazie alla Merdel, a Schauble e a tutto lo staff governativo di quei fantocci politici al soldo dei Kalergiani Rothschild & Rockefeller!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -