“Reclutava combattenti per ISIS”, marocchino arrestato in Spagna

 

La polizia spagnola ha annunciato l’arresto, a San Sebastian, di un allenatore di boxe di nazionalità marocchina sospettato di reclutare combattenti per conto dell’ISIL. Gli inquirenti ritengono che ricevesse direttamente ordini da due emissari dello Stato Islamico, arrestati in Marocco e in Francia.

Le autorità ascrivono l’importanza dell’arresto al fatto che uno degli uomini con cui era in contatto l’arrestato apparteneva alla cellula smantellata a Strasburgo lo scorso 20 novembre e sospettata di pianificare attentati da eseguire già a partire dal mese successivo. L’uomo arrestato a San Sebastian pare reclutasse volontari per la jihad sui social media e nella palestra in cui insegnava. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -