Arabia Saudita: frustate e carcere per lavoratori stranieri

BEIRUT, 4 GEN – Decine di lavoratori stranieri sono stati condannati da una corte di giustizia in Arabia Saudita alla reclusione o alla fustigazione per incidenti avvenuti durante una protesta per il mancato pagamento degli stipendi da parte del gruppo BinLadin, gigante del settore dell’edilizia. E’ quanto riferisce oggi il quotidiano Gulf News di Dubai, citando a sua volta media sauditi.

Non si conosce la nazionalità dei 49 condannati, riconosciuti colpevoli da una corte della Mecca di incitamento alla violenza e distruzione di beni materiali. Un numero imprecisato di questi si è visto comminare una pena di quattro mesi di reclusione e 300 frustate. Altri sono stati condannati a 45 giorni di carcere.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -