Gambia: presidente rifiuta di riconoscere il risultato delle elezioni

 

gambia-Yahya-Jammeh

DAKAR (SENEGAL) 10 DIC – Il presidente del Gambia, Yahya Jammeh, al potere da 22 anni, ha annunciato che non intende più riconoscere il risultato delle elezioni presidenziali che si sono svolte nel Paese la settimana scorsa, e di cui è stato dichiarato vincitore il leader dell’opposizione Adama Barrow.

In un discorso alla televisione, Jammeh ha affermato che successive indagini hanno rivelato numerose irregolarità, che ha definito inaccettabili. E pertanto, ha detto, “respingo totalmente i risultati”, “sulla base di quanto accaduto”. La settimana scorsa, la televisione di Stato aveva mostrato le immagini di Jammeh che chiamava al telefono Barrow per augurargli buona fortuna. “Sei il presidente eletto del Gambia e ti auguro tutto il meglio”, aveva detto al suo rivale. Secondo la commissione elettorale, nel ballottaggio Barrow ha ottenuto il 45% dei voti contro il 36% di Jammeh. ansa

Il destino del Gambia è nelle mani di Allah. A partire da oggi il Gambia è uno Stato islamico. Noi saremo uno Stato islamico che rispetterà i diritti dei cittadini“, aveva detto lo scorso anno Jammeh, secondo quanto riportato dal sito della presidenza.

Ex colonia britannica, il Paese conta quasi due milioni di abitanti, di cui il 90% di fede islamica e l’8% di fede cristiana. Jammeh è al potere dal 1994, quando conquistò la guida del Paese con un golpe.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -