Islam, Dubai: turista britannica denuncia stupro, ma arrestano lei

 

LONDRA, 17 NOV – Sdegno sui media londinesi per la vicenda di una turista britannica che aveva denunciato di essere stata violentata da due connazionali a Dubai, ma che la polizia locale ha arrestato all’aeroporto prima della partenza ritorcendo inopinatamente l’accusa contro di lei. E incriminandola per il reato – punito dal codice penale degli Emirati Arabi Uniti – di “rapporti extraconiugali”.

Al centro dell’episodio, una giovane sotto i 30 anni che, in vacanza a Dubai, si era rivolta alle autorita’ emiratine per denunciare di essere stata aggredita e abusata da due uomini di Birmingham. La giovane e’ stata prima arrestata e poi rilasciata dietro pagamento di cauzione, ma resta sotto inchiesta e le e’ stato ritirato il passaporto, stando a quanto riferito da un’organizzazione per la tutela dei diritti delle donne.

I due uomini non risultano invece indagati, anche se un giornale locale scrive che anche i loro passaporti sono stati ritirati.

Imbarazzo da parte del governo britannico – che ha stretti rapporti con gli Emirati – per la notizia secondo cui il Foreign Office pare abbia dato assistenza in prima battuta ai due presunti aggressori.

http://www.ansamed.info/ansamed/it/notizie/rubriche/cronaca/2016/11/17/dubai-turista-britannica-denuncia-stupro-ma-arrestano-lei_61b722d1-e5f8-4e2c-9c00-34fca36c9cb8.html



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -