Islam, Germania: messo al bando gruppo salafita

 

Spingevano i giovani alla radicalizzazione attraverso una campagna di distribuzione di interpretazioni salafite del Corano.

Una vasta operazione della polizia tedesca, con perquisizioni in circa 190 locali, ha portato alla messa al bando del gruppo “La vera religione”. 140 giovani si sarebbero uniti all’Isil dopo aver partecipato alla distribuzione del Corano.

Il gruppo – ha spiegato il ministro degli Interni tedesco – usava la promozione dell’Islam come pretesto per diffondere “messaggi di odio”.

“Con la messa la bando inviamo un segnale chiaro – ha aggiunto Thomas De Maiziere – Non c‘è posto nella nostra società per gli estremisti radicali che sono pronti a usare la violenza. In questo modo, tracciamo anche una linea chiara per proteggere l’islam pacifico in Germania”.

La perquisizioni sono state effettuate in Assia, Nord Reno Westfalia e Baviera. Diversi raid sono stati condotti anche ad Amburgo e Brema.

La Vera Religione, nata nel 2005, era stata già messa al bando un anno dopo, ma successivamente riabilitata. Il leader del gruppo, Ibrahim Abou-Nagie, non era in Germania al momento in cui è scattata l’operazione. Si troverebbe in Malaysia.

Il gruppo divulgava un’interpretazione radicale del Corano. Nagie, nelle sue prediche, parla di martirio islamico e sostiene che la legge della sharia è al di sopra della Costituzione tedesca. EURONEWS



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -