Traghettano clandestini dalla Turchia in Italia, fermati scafisti ucraini

 

SIRACUSA, 5 NOV – Due presunti scafisti ucraini sono stati individuati dal gruppo interforze di contrasto all’immigrazione clandestina della Procura di Siracusa. Avrebbero condotto la barca a vela, partita lunedì scorso da Izmir in Turchia, con a bordo 39 migranti iracheni e iraniani e intercettata nel canale di Sicilia dalla nave Rio Segura impegnata nell’operazione Triton.

I due, arrestati con l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, sono stati trovati in possesso di materiale di interesse investigativo che sarà catalogato. Si tratta di mappe e agende, trovate a bordo del natante.

Uno degli scafisti è risultato responsabile di un altro analogo sbarco di migranti sempre con una barca a vela avvenuto a Vendicari (Sr) il 10 settembre 2014. Era destinatario di un obbligo di dimora a Siracusa. L’individuazione dei due è avvenuta grazie all’operato del comandante della nave Rio Segura della Guardia civile che ha accompagnato i migranti al porto commerciale di Augusta. (ANSA)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -