La UE attacca l’Italia: “non rispetta le quote rosa”

 

L’Italia non riesce a raggiungere la quota del 40% di presenza femminile in nessun organo rappresentativo comunale e regionale, come previsto da tutti i documenti del Consiglio d’Europa. Ed è tra i Paesi con meno donne nei consigli regionali, solo il 18% nel 2015, mentre a livello Ue la percentuale era del 32%.

Questi alcuni dei dati contenuti nel rapporto ‘partecipazione e rappresentanza politica delle donne a livello locale e regionale’ in discussione al Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa. Dal documento emerge anche che tra il 2005 e il 2015 la quota di donne presidenti di regioni è diminuita dal 18 al 14%. Inoltre, lo scorso anno i sindaci donne erano il 13% e quelle nei consigli comunali il 27%. ansa europa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -