Banca Carige chiude 45 filiali entro dicembre

 

GENOVA, 16 SET – La cessione dei crediti inesigibili e la razionalizzazione delle filiali sono al centro degli impegni del consiglio di amministrazione di Banca Carige, che si è riunito oggi per la prima volta dopo la pausa estiva. Per quanto riguarda gli sportelli, il piano industriale prevede la chiusura di 108 filiali, di cui 45 entro dicembre.

In vista dell’annunciata fusione di Carige Italia in Carige, da realizzare entro fine anno, le prime a chiudere i battenti saranno proprio quelle di Carige Italia, che si trovano fuori dai confini della Liguria e della Toscana su cui la banca ha scelto di rifocalizzare l’attività. E’ la scelta su cui si sta orientato il cda che ha affrontato i temi del “cantiere” del piano industriale 2016-2020. La pratica più calda resta quella dei crediti inesigibili (npl). L’obiettivo annunciato è cedere in due tranche da 900 mln ciascuna – la prima entro il 2016 e la seconda nel 2017, – 1,8 miliardi di npl, che saranno suddivisi per tipologia in modo da indirizzarli a fondi specializzati. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -