La Turchia chiede agli Usa l’arresto, Gulen vuole fuggire in Canada

 

La Turchia ha chiesto ufficialmente agli Stati Uniti di arrestare il predicatore Fethullah Gulen per “aver ordinato e diretto il fallito colpo di stato” del 15 luglio scorso. È la prima volta che la Turchia chiede formalmente a Washington di arrestare il predicatore, che vive in auto-imposto esilio in Pennsylvania.

Il mese scorso il tribunale di Istanbul ha spiccato un mandato di cattura per Gulen che dal canto suo ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento nel fallito tentativo di rovesciare il presidente Erdogan. (askanews)

Fethullah Gulen potrebbe cercare di scappare dagli Stati Uniti in Paesi come il Canada o il Sudafrica. L’allarme è contenuto nel dossier della richiesta di arresto inviata questa settimana agli Usa dal ministero della Giustizia turco, che lo accusa di essere la mente del fallito golpe del 15 luglio. Lo riferisce Hurriyet. Nelle scorse settimane, la Turchia aveva già ipotizzato che l’imam stesse progettando di fuggire verso un Paese che non abbia un accordo di estradizione con la Turchia, citando anche Egitto, Australia e Messico. (ANSAmed)



   

 

 

1 Commento per “La Turchia chiede agli Usa l’arresto, Gulen vuole fuggire in Canada”

  1. HAHAHAHAHAHAH CI VORREBBE CHE ANCHE GLI EREDI DI GENGISKAN , DI ATTILA , CHIEDANO L’ARRESTO DEI NOSTRI POLITICANTI.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -