La Turchia chiede agli Usa l’arresto, Gulen vuole fuggire in Canada

 

La Turchia ha chiesto ufficialmente agli Stati Uniti di arrestare il predicatore Fethullah Gulen per “aver ordinato e diretto il fallito colpo di stato” del 15 luglio scorso. È la prima volta che la Turchia chiede formalmente a Washington di arrestare il predicatore, che vive in auto-imposto esilio in Pennsylvania.

Il mese scorso il tribunale di Istanbul ha spiccato un mandato di cattura per Gulen che dal canto suo ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento nel fallito tentativo di rovesciare il presidente Erdogan. (askanews)

Fethullah Gulen potrebbe cercare di scappare dagli Stati Uniti in Paesi come il Canada o il Sudafrica. L’allarme è contenuto nel dossier della richiesta di arresto inviata questa settimana agli Usa dal ministero della Giustizia turco, che lo accusa di essere la mente del fallito golpe del 15 luglio. Lo riferisce Hurriyet. Nelle scorse settimane, la Turchia aveva già ipotizzato che l’imam stesse progettando di fuggire verso un Paese che non abbia un accordo di estradizione con la Turchia, citando anche Egitto, Australia e Messico. (ANSAmed)



   

 

 

1 Commento per “La Turchia chiede agli Usa l’arresto, Gulen vuole fuggire in Canada”

  1. HAHAHAHAHAHAH CI VORREBBE CHE ANCHE GLI EREDI DI GENGISKAN , DI ATTILA , CHIEDANO L’ARRESTO DEI NOSTRI POLITICANTI.!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -