L’albanese dell’Audi Gialla già scarcerato tre volte dai giudici

 

Il bandito che ha terrorizzato il Nord Est è stato fermato in Grecia. Arrestato tre volte in passato è sempre stato scarcerato. E vanta pure 5 identità.

AUDI-GIALLA-Vasil-Rama

L’Audi Gialla ha terrorizzato il Nord Est per giorni, ha seminato la polizia, ha intrattenuto scontri a fuoco, ha forzato posti di blocco.

A bordo c’erano tre banditi albanesi che dopo aver dato fuoco all’auto nelle campagne trevigiane sono scomparsi nel nulla. Le forze dell’ordine li hanno cercati per mesi, da gennaio fino a ieri quando finalmente ne è stato bloccato uno.

Si chiama Vasil Rama, è albanese e un curriculum di tutto rispetto. Trentasei anni all’insegna di furti, rapine, cambi di identità e spostamenti senza sosta per far perdere le sue tracce. Secondo quanto scrive il Corriere, Vasil avrebbe cambiato almeno 5 volte identità, modificando nei documenti il nome o il cognome. E allora Rama è stato anche Lulezim, Luli, Lulzim, Lulizim. Piccole modifiche, ma efficaci.

Il fatto è che Vasil non era per niente sconosciuto alla giustizia. Anzi. Da quando nel 2001 è arrivato in Italia ha confezionato tre arresti. Furti e rapine, ovviamente. Nel 2003 arrestato sul lago di garda per non essersi fermato a un posto di blocco dei Carabinieri. Nel 2005 a Varese. E infine la condanna per associazione a delinquere e ricettazione. I poliziotti lo buttavano dentro e il giudice lo liberava. Per tre volte infatti è stato scarcerato per “scadenza di termini”. Lui allora cambiava nome, stava qualche tempo all’estero e se ne tornava sotto falso nome. Per ricominciare a “lavorare”. [...]  IL GIORNALE

In Italia funziona così  Carcere di Verona: ​boss albanese fa festa in cella e posta foto su facebook (ndr)

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -