Ogni giorno 8.000 bambine sono soggette a infibulazione

 

Le mutilazioni genitali femminili (MGF), sono pratiche disumane che vengono eseguite principalmente in 28 paesi dell’Africa sub-sahariana.

mutiliazioni-genitali

Le MGF –  escissione o clitoridectomia (taglio del clitoride) accompagnata dalla chiusura, quasi completa, della vulva (infibulazione) e cucitura delle piccole labbra – ledono fortemente la salute psichica e fisica di bambine e donne che ne sono sottoposte.

Migliaia di donne muoiono a causa di queste pratiche. Ogni anno nel mondo le bambine e le ragazze che rischiano di subire mutilazioni genitali sono circa 3 milioni (8.000 al giorno)
Si stima che nel mondo siano state sottoposte alla pratica 150 milioni di donne e in alcuni paesi le percentuali sono altissime: in Somalia il 98% delle donne risultano infibulate.

L’unica cosa che riamo riusciti a fare contro questa atroce violenza è quella di celebrare il 6 febbraio la Giornata Mondiale contro l’infibulazione e le mutilazioni genitali femminili.

L’Italia si è dotata di una legge che vieta esplicitamente le mutilazioni genitali femminili.
La legge n. 7 del 9 gennaio 2006 “Disposizioni concernenti la prevenzione e ildivieto delle pratiche di mutilazione genitale femminile” introduce il reato di “pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili”.
Da un punto di vista repressivo, la legge prevede dai 4 ai 12 anni di reclusione per chiunque pratichi l’infibulazione; gli anni diventano 16 se la vittima è un minore. Per i medici scoperti a praticarla è previsto un massimo di 10 anni di cancellazione dall’ordine.

Dal punto della prevenzione, la legge prevede una serie di campagne informative, iniziative di sensibilizzazione, l’istituzione di un numero verde e corsi di perfezionamento anche specificamente dirette al personale sanitario oltre che alla popolazione immigrata. Ma nei fatti, si stima che in Italia vi siano almeno 40mila bambine/donne infibulate.

Armando Manocchia – – @mail

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppure fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -