Ttip, la UE contraddice la Germania: “le trattative avanzano”

 

ttip-usaI negoziati tra UE e USA per sviluppare un accordo globale di libero scambio (TTIP) stanno avanzando. Lo ha sostenuto oggi la Commissione europea all’indomani delle accuse di fallimento da parte del vice cancelliere tedesco Sigmar Gabriel.

“La Commissione europea ha compiuto progressi costanti negli attuali negoziati sul TTIP”, ha detto il portavoce della Commissione europea, Margaritis Schinas, rispondendo a una specifica domanda in conferenza stampa aggiungendo che “anche se le trattative commerciali richiedono tempo, il processo è in funzione. (…) L’ultimo round si è tenuto a metà luglio a Bruxelles”, ha aggiunto. Il portavoce della Commissione Ue ha anche sottolineato che i negoziati sono entrati in una “fase cruciale”, perché le proposte su tutti i capitoli sono ormai sul tavolo.

Schinas ha ricordato che la Commissione ha ottenuto dall’ultimo vertice europeo di questa estate l’appoggio dei 28 Stati membri dell’Unione europea a negoziare. “Abbiamo un mandato di negoziazione che è stato accettato all’unanimità”, ha detto. “Se le condizioni sono soddisfatte, la Commissione europea è pronta a completare l’accordo entro la fine dell’anno“, ha insistito Schinas.

Ieri il vice cancelliere e ministro dell’Economia tedesco Sigmar Gabriel, in un’intervista alla rete televisiva pubblica Zdf, aveva rilevato che “i colloqui con gli Stati Uniti sono di fatto falliti perché noi europei, naturalmente, non dobbiamo soccombere alle richieste americane: nulla si sta muovendo in avanti.

Dietro le quinte, alti diplomatici avevano detto ad AFP che i colloqui possono essere sospesi fino a dopo le elezioni presidenziali degli Stati Uniti nel mese di novembre, così come dopo le elezioni in Francia e in Germania del prossimo anno. (con fonte Afp)



   

 

 

1 Commento per “Ttip, la UE contraddice la Germania: “le trattative avanzano””

  1. Che IxxxxI nell’UE debbono esserci, vogliono per fora accucciarsi agli USA sapendo che il Ttip e nocivo ci vogliono finire avvelenandoci non basta tutte le angherie, ha detto bene e ha completamente ragione il Ministro dell’Economia Sigmar Gabriel.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -