Francia, prete ucciso: uno dei terroristi aveva il braccialetto elettronico

 

Uno dei due assalitori della chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, vicino alla cittadina francese di Rouen, è in corso di identificazione. Lo ha indicato a Le Figaro una fonte vicina all’inchiesta.Se la sua identità fosse confermata, non si tratterebbe di un sospetto schedato come «S» – che in Francia indica gli individui pericolosi e radicalizzati a rischio terrorismo – ma di un aspirante jihadista che aveva cercato di raggiungere la Siria prima di essere intercettato dalle autorità turche.

Arrestato e detenuto nel 2015, gli sarebbe stato applicato il braccialetto elettronico nel marzo 2016 come alternativa al carcere. La procura antiterrorismo di Parigi aveva all’epoca inoltrato appello contro questo provvedimento, senza ottenere successo.Nell’attacco alla chiesa è stato ucciso il parroco 86enne, che è stato sgozzato; sono stati inoltre feriti tre fedeli, uno dei quali in modo grave, e un poliziotto. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -