Strage Dacca, durante i funerali delle vittime Grasso giocava a pallone con i migranti

 

grasso_partita_migranti_adn

Il presidente del Senato, Pietro Grasso dà il calcio di inizio della partita ‘Lampedusa contro il resto del Mondo’ (Foto AdnKronos)

“E’ la prima volta che assisto a uno sbarco di migranti e devo dire che oltre a essere una emozione è anche un grande orgoglio perché dimostra l’efficienza dell’organizzazione. Tutte le procedure si svolgono rapidamente, con le prime visite mediche fatte a bordo, altre fatte all’arrivo. E’ bello vedere tutta questa efficienza”

Tutti i cittadini italiani devono essere fieri di quello che si fa a Lampedusa, di quello che fanno i lampedusani, l’amministrazione, le forze dell’ordine. Accoglienza e solidarietà sono valori in cui noi crediamo”

Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso, al molo Favaloro di Lampedusa, dove ha assistito allo sbarco di 125 migranti. “E’ un dovere morale accoglierli – ha sottolineato – Dobbiamo promuovere la pari dignità degli uomini”.

Strage di Dacca: celebrati i funerali di 7 vittime, assenti alte cariche dello Stato

Il presidente del Senato Pietro Grasso ha dato il calcio di inizio della partita ‘Lampedusa contro il resto del Mondo’ che si gioca a Lampedusa nell’ambito del Premio internazionale di giornalismo Cristiana Matano che si conclude questa sera nell’isola delle Pelagie.

All’incontro partecipano anche dieci ragazzi ospiti dell’hotspot provenienti dal Gambia, dal Togo e altri paesi dell’Africa.

“Vediamo se tra i giovani trovo un talento da segnalare al presidente del Palermo Maurizio Zamparini”, ha detto Grasso ridendo. Decine i ragazzi dell’hotspot assistono alla partita. Tra i giocatori giornalisti, il segretario dell’Usigrai Vittorio Di Trapani, Sasa’ Salvaggio e altri. adnkronos

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -