Nigeriano ucciso, Alfano: aggravante del razzismo per l’ultrà fermato

 

alfano-magistratura

L’uomo fermato a Fermo per l’omicidio del nigeriano Emmanuel Chidi Namdi “è accusato di omicidio preterintenzionale aggravato dalla finalità razzista: l’aggravante dà la misura di come tutte le attività investigative svolte in queste ore siano andate nella direzione giusta, che è quella di un movente razziale”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Angelino Alfano, nella conferenza alla Prefettura di Fermo al termine del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica.

Migrante ucciso, la supertestimone ribalta tutto: erano loro gli aggressori

“L’Italia, le Marche e Fermo – ha continuato Alfano – non sono rappresentate da Amedeo Mancini”, l’uomo fermato per l’omicidio, “ma dalla commozione e dalle lacrime che il sindaco di questa città ha versato durante il Comitato, dicendomi che questa non è Fermo. La comunità di Fermo che oggi rappresenta simbolicamente l’Italia, è rappresentata da questo sindaco, dal suo dolore e dalla sua rabbia e da chi ieri ha partecipato alla fiaccolata per dire che Fermo e l’Italia sono luoghi dell’accoglienza e di umanità e che il grande cuore dell’Italia e degli italiani non è rappresentato da chi ha commesso l’omicidio”, ha concluso il titolare del Viminale.

Il titolare del Viminale ha anche reso noto che “la Commissione territoriale per le domande di protezione internazionale ha accolto la domanda della compagna di Emmanuel e le è stato conferito lo status di protezione umanitaria” e che, per quanto riguarda le indagini sull’omicidio, “non sono state chiarite ancora tutte le modalità di quello che è successo: andranno ulteriormente approfondite, ci stanno lavorando la Procura e le forze di polizia giudiziaria. Speriamo di avere a breve una risposta chiara e concreta”.

“Siamo qui – ha concluso – per dare un segno forte e chiaro per scongiurare ogni ipotesi di viralità e contagio, perchè sappiamo che da questo episodio seminando odio si può raccogliere sangue. Sappiamo che il germe del razzismo va stroncato prima che semini il proprio frutto avvelenato“. (askanews)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Nigeriano ucciso, Alfano: aggravante del razzismo per l’ultrà fermato”

  1. Azz Aggravante? ma non dite una sola parola quanto vengono massacrati i cittadini inermi Italiani! VxxxxxxxxxxI vi dovreste solo Vxxxxxxxx, se avreste una Dxxxxxa!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -