Morte di Buonanno, dubbi e perplessità su un “incidente” annunciato

 

Non ricordo di essermi mai imbattuto in un ‘incidente’ come quello occorso a Gianluca Buonanno e alla sua compagna – che spero non abbia perso la vita pure lei, come ho pubblicato in base a fonti  ritenute attendibili, e che spero tanto siano invece destituite di fondamento.

In un periodo in cui i media scavano come bulldozer in ogni fatto di cronaca, andando spesso anche oltre il lecito, la narrazione di questo incidente è arronzata, lacunosa, a tratti misteriosa e vi sono versioni molto diverse fra loro.

buonanno-incid2

C’è infatti chi dice che l’europarlamentare Buonanno sia morto in seguito ad un tamponamento, dopo esserci schiantato contro una vettura in sosta nella quale si trovavano due o tre inglesi. L’incidente è avvenuto sulla pedemontana, strada a doppia corsia per senso di marcia, fornita di regolamentare corsia di emergenza.

Un’altra versione dice invece che è stato travolto da un automezzo mentre era a fianco della sua vettura, dalla quale era sceso per verificare i danni dopo un tamponamento. Il violento impatto con l’auto che lo ha travolto lo avrebbe ucciso sul colpo. La notizia, pubblicata su http://www.newsbiella.it/2016/06/05/leggi-notizia/argomenti/cronaca-5/articolo/la-morte-di-buonanno-falciato-da-unauto-di-passaggio-fotogallery.html  è stata successivamente cancellata, ma è ancora presente nella ricerca di Google

buonanno3

Varesenews invece ha cambiato versione. In quella di oggi sono spariti sia gli inglesi che l’investimento, resta solo il tamponamento. Ancora una volta ci viene in aiuto però la ricerca di google.

buonanno4

Possibile che, a distanza ormai di 24 ore, manchi ancora una ricostruzione precisa sulla dinamica dei fatti, una comunicazione ufficiale? E’ morto un rappresentante dell’Istituzione europea e ancora non si conoscono i dettagli?
Possibile che nessun giornalista locale o nazionale, si sia recato in ospedale per raccogliere la versione dei fantomatici inglesi feriti?

Qualcuno della Lega Nord, qualche dirigente del Movimento, si è recato sul luogo, immediatamente dopo l”incidente’?

Buonanno era stato minacciato di morte pubblicamente, piu’ di una volta

25 aprile – Manichino impiccato sull’auto di Buonanno “siamo qui fascista”  >>>>

e perfino sulla tomba di famiglia

buonanno4

Ecco che cosa aveva pubblicato il 17 giugno del 2015

buonanno2

Ovviamente nessuno ha ritenuto di assegnargli una scorta perché quella è riservata alla Kyenge e alla Finocchiaro per lo shopping.

Sorgono domande lecite e anche illecite a cui la Magistratura – e non solo – dovrà dare quanto prima una risposta…

Armando Manocchia  — @mail

VIDEO caricato alle ore 2:28 PM

 

 



   

 

 

11 Commenti per “Morte di Buonanno, dubbi e perplessità su un “incidente” annunciato”

  1. Sei stato un GRANDE !!!!!

    Ciao GIANLUCA

  2. Giorgio Balestrieri

    P1 P2 P3… Massone, Liberale e Carbonaro, Mazziniano e Rivoluzionario io non le mando a dire tramite la stampa di regime di Roma Mafia Capitale e dei magistrati politicizzati che ci sgovernano!!!

    FUORI I MAGISTRATI DAL PARLAMENTO!!!

    VOTIAMO NO AL REFERENDUM E PRESERVIAMO LA COSTITUZIONE !!!

    Le “zecche” che succhiano il sangue delle KAPRE del KKK d’Italia (Kattoislamici-Kazzinazi-Komunisti) che cosa ci vogliono suonare? “ILPADRINO” L’inno del “Ladri della Patria” di Roma Mafia Capitale?!?!?!

    “LA VERITA’ E’ INVIOLABILE, INCORRUTTIBILE, INVINCIBILE”

    LA VERITA’ E’ CHE – COME IERI AI TEMPI DI FALCONE E BORSELLINO – LE COSCHE CONTINUANO A GOVERNARE L’ITALIA E OGGI SONO NEL “TERZO LIVELLO” IN ROMA MAFIA CAPITALE!!!

    “Nella giustizia c’è un dieci per cento di autentici eroi pronti a sacrificarle carriera e vita: ma sono senza voce in un coro di gaglioffi che c’è da ringraziare Dio quando sono mossi soltanto da smania di protagonismo…” (Indro Montanelli, “Corriere della Sera”, 24 agosto 1998)

    FEDERICO DE RAHO E NICOLA GRATTERI FANNO PARTE DI QUEL DIECI PER CENTO CHE HA SACRIFICATO CARRIERA E VITA IN UNA ITALIA DOVE PURTROPPO OGGI “LA MAFIA E’ LO STATO”!!!

    CON LA ‘NDRANGHETA, IN ITALIA LA MAFIA DEL “TERZO LIVELLO” E’ LO STATO!!!

    UNO STATO DOVE SIAMO SOTTOMESSI ALLE TOGHE TRAVESTITE DA POLITICI.

    Scrive Andrea Cangini nell’editoriale del 12 Giugno sulla Nazione: Abbiamo scritto che quella di Renzi nei confronti della magistratura militante non era una guerra ma una sceneggiata. Molte parole, nessuna voglia di passare ai fatti. Ora, però, anche le parole vengono giudicate di troppo. Così non fosse, ieri si sarebbe levato un coro contro Roberto Scarpinato. In un’intervista a Repubblica, il procuratore generale di Palermo ha sostenuto che i giudici non debbano applicare leggi, ma processarle a norma di Costituzione e vigilare sui politici.”… e conclude “Pensavamo di vivere in Italia, ci ritroviamo in Iran, sottomessi al Consiglio dei Guardiani della Costituzione. Ma guai a dirlo. Fischiettando la Marsigliese, anche Renzi si è piegato alle toghe.”Dopo Monti, Letta e con Renzi siamo alle comiche finali e la “Saguto” di turno a Reggio Calabria potrà dare al “governo dei non eletti” un bel concorso esterno per associazione alla “mafia di stato”… primo fra tutti “Alfano”… si proprio “quello” che Vittorio Sgarbi definisce “esponente della Mafia organizzata” in Roma Mafia Capitale !!!

    “LO STATO E’ LA VERA MAFIA E LA SCARICA SU QUELLI CHE NON LO SONO – E’ UNA TRAGEDIA – ALFANO, CHE E’ UN UOMO INCAPACE E TRADITORE, E’ PRIVO DI QUALUNQUE VERA LOTTA ALLA MAFIA… LA MAFIA E’ IN QUESTO GOVERNO ATTRAVERSO IL SIGNOR ALFANO ESPONENTE DELLA MAFIA ORGANIZZATA” (Vittorio Sgarbi).

    A SENTIRE VITTORIO SGARBI MI DOMANDO SE CON ALFANO SIAMO A QUEL “TERZO LIVELLO” MENZIONATO DAL PNA PIETRO GRASSO NEL SUO LIBRO “PER NON MORIRE DI MAFIA”?

    MA CHI MAI MANOVRA IL MINISTRO DEGLI INTERNI… LA MAGISTRATURA O LA ‘NDRANGHETA… O… AMBEDUE???

    MA CON QUALE “GIUSTIZIA” ABBIAMO A CHE FARE ?!?!?!

    QUELLA DOVE I PM PRIMA FORMULANO IPOTESI DI ACCUSA CHE AD ARTE FINISCONO SUI GIORNALI E FANNO LE INDAGINI CON L’INDAGATO TRATTATO DA CONDANNATO IN CARCERAZIONE PREVENTIVA. POI DOPO MESI E MESI DI LINCIAGGI MEDIATICI SEGUE IL PROCESSO E SE E QUANDO FEDELI SERVITORI DELLO STATO DOPO VENTI ANNI COME IL GEN. MORI, COME CONTRADA VERRANNO PROSCIOLTI O ASSOLTI, NESSUNO NELLA “STAMPA DI REGIME” SE NE VUOLE RICORDARE!!!

    LIBERIAMOCI DEL “TERZO LIVELLO” DELLA ROMA MAFIA CAPITALE DI CORROTTI, IMPOSTORI, LADRI E TRADITORI CHE HANNO DISTRUTTO L’ITALIA!!!

    MA CON QUALI MAGISTRATI ???

    A parte quelli che per loro libera scelta si sono “politicizzati” ci sono Magistrati (con la “M” maiuscola) che la Giustizia (con la “G” maiuscola) la applicano e non la interpretano e …. magistrati della nota “in-giustizia ventennale italiana” che sembra siano divisi in due correnti in odor di politica ammuffita e stantia:

    - magistrati “italo-sciiti” dell’ex PCI e
    - magistrati “italo-sunniti” della defunta DC.

    La guerra fra queste due correnti della magistratura assomiglia sempre di più a quella all’interno dell’Islam fra gli Sciiti di Alì ed i Sunniti di Maometto.

    “UN POPOLO CHE ELEGGE CORROTTI, IMPOSTORI, LADRI E TRADITORI, NON E’ VITTIMA. E’ COMPLICE… NEL TEMPO DELL’INGANNO UNIVERSALE DIRE LA VERITA’ E’ UN ATTO RIVOLUZIONARIO” (George Orwell)

    SAPERE E’ UN DOVERE!!!

    E’ un dovere della stampa far sapere e riconoscere che l’intervento contro il “Califfato Neo-Nazista” in Siria e Libia e dovrebbe cominciare a casa nostra in Italia contro gli infami mafiosi del “TERZO LIVELLO” che ci “sgovernano”, i mandanti degli atti terroristici che ci hanno portato via Dalla Chiesa, Falcone e Borsellino, i narco-terroristi della ‘Ndrangheta di ROMA MAFIA CAPITALE, Gioia Tauro, Mineo, i campi di “schiavi” di Rosarno, quelli legati alla criminalità Turca e Libica. Con false organizzazioni e “cooperative” con il flusso di esseri umani fanno più soldi che con il narcotraffico e la vendita del petrolio rubato.

    https://www.linkedin.com/pulse/commistione-tra-ndrangheta-e-isis-comandante-giorgio-balestrieri

    SE DIRE LA VERITA’ E’ UN ATTO RIVOLUZIONARIO… EBBENE SI’… VIVA LA RIVOLUZIONE !!!

    “F.D. Guerrazzi e le cospirazioni politiche in Toscana dall’anno 1830 all’anno 1835″:… era il Gennaio del 1831…”Gli uomini, che i nostri oppressori tentano farti aborrire col nome di Liberali, sono quelli i quali vorrebbero le gabelle diminuire, i privilegi sopprimere… vorrebbero l’impieghi dati ai migliori senza distinzione di classe, e di stato, vorrebbero infine i Liberali fosse il popolo chiamato ad eleggere come faceva una volta … i tuoi Magistrati i quali saprebbero ordinar leggi uguali al ricco, e al povero e renderti ragione del tuo danaro, e del modo in che lo spesero”.

    AL VOTO, AL VOTO E RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA ITALIA E LA LIRA!!!

    Giuseppe Mazzini vedeva nel POPOLO il motore della rivoluzione! Oggi o si va uniti al voto – con ogni coalizione che in libertà possa proporre, al POPOLO TUTTO, un proprio programma – o si muore schiavi di Roma Mafia Capitale!

    LA SOVRANITA’ APPARTIENE AL POPOLO CHE HA IL DIRITTO E DOVERE DI RIBELLARSI ALLA VIOLENZA DELLO STATO MAFIA!!!

    PER E CON IL POPOLO VOTIAMO NO AL REFERENDUM E PRESERVIAMO LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA e:

    1. SCREDITIAMO i “corrotti nell’anima” che avevano votato per il rientro in India e abbandonato i Marò, quei traditori complici di coloro che nelle piazze hanno gridato “dieci, cento, mille Nasiriya”!

    2. DENUNCIAMO quelli che vorrebbero imporre la loro politica becera e corrotta al Presidente del Senato, il PNA Pietro Grasso, che oggi purtroppo conosce bene chi sta’ a quel “Terzo Livello” che lui menziona nel suo libro “Per Non Morire di Mafia”, i “Ladri della Patria” ed i “Padrini” di Mafia Capitale, sì quelli connesi a Gioia Tauro, Mineo e ai campi di “schiavi” a Rosarno, proprio quelli che con i migranti fanno più soldi che con la droga… i narco-terroristi della ‘Ndrangheta e il crimine organizzato in Turchia e Libia, esseri immondi, che con i proventi del narcotraffico e del petrolio rubato sono i finanziatori del TERRORISMO ISLAMICO dei Califfi di DAESH e dei loro seguaci naziraniani.

    3. RISPETTIAMO i vertici dell’Anti Mafia e della Homeland Security, “Generali” dei Carabinieri come Ganzer e Mori, “Colonnelli” come De Donno, Capitani comr “Ultimo”, “Uomini” come Contrada e quelli che hanno servito lo Stato nel rispetto della Costituzione e non del bieco potere politico. E qui mi ci metto anch’io e lo pretendo, tanto cosa rischio? Un “Brutto Processo” (Stile In-giustizia Ventennale Italiana) o un “Funerale” (Stile Ndrangheta o di qualche Califfo naziraniano).

    “Vivo o Morto” vinco sempre io perchè

    “LA VERITA’ E’ INVIOLABILE, INCORRUTTIBILE, INVINCIBILE”

    Comandante Giorgio Balestrieri

    https://www.linkedin.com/in/comandantebalestrieri

    https://www.linkedin.com/pulse/p3-al-voto-o-alla-rivoluzione-e-la-primavera-ditalia-balestrieri

  3. finalmente, quello che ho pensato fin da subito. Personaggi scomodi e guardacaso (come Heider) muoiono in un incidente stradale… In nessuna foto sono riuscito a vedere la macchina che avrebbe causato l’incidente.

  4. Non aggiungete una parola in piu’

  5. Andrea Marsicano

    Attenderemmo con ansia anche gli esiti dell’esame alcool/ tossicologico, sono obbligatori per tutti in caso di incidente mortale. E i media solitamente non lesinano informazioni. Tranne che in questo caso ovviamente.

    • Giusto! E che venga portato a conoscenza di tutti dai vari tg come viene fatto per qualunque altro incidente.

  6. Condoglianze ai famigliari, aggiungerei anche se lo conosco solo per il Politico che è stato con la P maiuscola mi sembra di aver perso un amico.

  7. Comunque, riguardando la foto, la vw di Buonanno potrebbe anche essere stata speronata e mandata in testacoda, un segno all’angolo posteriore sx c’è: andrebbe indagato se c’era prima del fatto.

  8. Andrea Marchi

    A me questo incidente non convince… ho visto gente uscire illesa da auto molto più danneggiate di questa e meno sicure. Tutti quelli che sono contro l’euro o che hanno la lingua troppo lunga incorrono sempre in qualche “incidente” Duisemberg morto “d’infarto” in piscina (aveva i polmoni pieni di acqua) trovato in SALOTTO! Heider (anche lui aveva un mercedes) incidente (hanno detto fosse ubriaco), Nigel Farage incidente stradale (ricordiamo anche l’incidente con aereoplano appena decollato in Inghilterra).

    Ovviamente sono tutte coincidenze…

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -