Il Vaticano rende onore a Pannella “impegnato per nobili cause”

 

papa-pannella

Città del Vaticano – L’antico nemico rende omaggio all’uomo “disinteressato” e dedito alle “nobili cause”. (Aborto, eutanasia, divorzio, droga libera, pedofilia, nozze gay, anticlericalismo ecc…)

La Santa Sede ammette che “Marco Pannella e’ una persona con cui ci siamo trovati spesso in passato su posizioni discordanti” ma di cui “non si pteva non apprezzare l’impegno totale e disinteressato per nobili cause”.

Bergoglio, l’ONU e i satanisti di Detroit

Il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi. cita la “consonanza tra il Papa e Pannella sulla causa cui il leader radicale si e’ molto dedicato negli anni recenti, in favore dei carcerati”. “Vicinanza – ricorda Radio Vaticana – era stata espressa dal Papa a Pannella in occasione del suo ultimo compleanno, lo scorso 2 maggio, oltre che dal presidente della Repubblica Mattarella e da esponenti delle varie forze politiche italiane. Francesco gli aveva inviato una copia del libro-intervista con Andrea Tornielli ‘Il nome di Dio e’ misericordia’ e una medaglia con la Madonna e il Bambino Gesu’. (AGI)

E come tante persone che rifiutano Dio durante la vita, anche Pannella ha finito con l’invocarlo in punto di morte.(twitter famiglia cristiana)

pannella-lettera

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -